Giornata di Effusioni ad Avilla di Buia (UD) sabato 13 aprile 2014

Posted by on 21 apr 2014 in Eventi

Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga (Gv 15,16)

Con grande gioia sabato 12 aprile 2014 si è tenuta nella Chiesa dei santi Pietro e Paolo ad Avilla di Buia la giornata di preghiera per una nuova Effusione dello Spirito Santo per 25 sorelle e fratelli appartenenti ai gruppi Abbà di Avilla di Buia e Luce del Mattino di Artegna (entrambe le località nella diocesi di Udine) e provenienti da molti paesi della provincia stessa (Majano, Forgaria, Osoppo, Artegna, Attimis, Tarcento, Buia…). Queste sorelle e fratelli si sono preparati attraverso un cammino (chiamato Seminario di Vita Nuova) che ha toccato tappe importanti per la riscoperta della nostra fede e appartenenza cristiana: l'amore di Dio;  il male e il peccato; Gesù salva; fede e conversione; Gesù Signore; che cos'è la preghiera di Effusione. Abbiamo concluso questo percorso con una serata penitenziale e finalmente è arrivato il giorno atteso.

Tutto è iniziato con accoglienza e preghiera: ecco l'équipe!

 

 

 

 

Da Pordenone la referente regionale per l'intercessione, Barbara Marchiò, ci ha tenuto un'edificante catechesi sul tema della Parola che ci ha accompgnati in questo cammino entusiasmante

Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati.  Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici.  Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando.  Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi.  Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga (Gv 15, 12-16)

 

Ecco come era stato preparato l'altare per la catechesi e il successivo momento esperienziale.

 

Nella catechesi, Barbara ha contestualizzato la Parola: la frase che ci ha accompgnato fa parte del "testamento spirituale" di Gesù. Egli parla a un uditorio che ha ben presente l'immagine della vite, che cosa questa significhi, per l'Ebreo del tempo la vite infatti era un segno di abbondanza. Il tralcio che non porta frutto va tagliato e quello che porta frutto va potato. Noi immaginiamo un tralcio secco, invece è un tralcio vivo anche quello che non porta frutto, ma a differenza di quello che viene potato per portarne ancora di più, questo viene tagliato, eliminato.

Gesù si paragona alla vite cui come tralci è innestato chi rimane nel suo amore. Quando parla di "comandamento", Egli intende affidare un compito, un incarico, che è quello dell'amare i fratelli "come lui ci ha amati", cioè (ma i discepoli ancora non lo sanno) fino alla croce.  Barbara ci ha poi spiegato dettagliatamente cosa vuol dire quando Gesù dice "vi ho chiamati amici", e questo termine indica un'intimità straordinaria, che l'Ebreo del tempo riferiva a quella fra lo sposo e i suoi testimoni. "Vi ho costituiti" significa ugualmente che Gesù ci ha scelti per la missione dell'amore reciproco, perché la nostra vita sia a servizio degli altri.

Al termine della catechesi c'è stato il momento mistagogico: a ogni effusionando era stata data una foglia con il proprio nome e ciascuno ha provveduto ad attaccare la propria foglia ai tralci in segno di "innesto" in Gesù.


 

 

Ecco gli Effusionandi pronti per chiedere al Signore la grazia di una nuova Effusione dello Spirito Santo attraverso la preghiera dei fratelli (che viene fatta personalmente su ciascuno e che per l'occasione si è svolta durante l'adorazione eucaristica). Subito dopo il gruppo Danze ha rallegrato il pomeriggio sulle note di un canto ebraico sacro.

 

   

                                                                                            Cliccare qui per vedere la danza

 

Anche i neo-effusionati sono stati coinvolti…

 

Ha concluso questo pomeriggio ricco di Grazia la Santa Messa celebrata da don Felice Snaidero parroco di Avilla di Buia.

 

 

Back to the presentTying this back to markets today
Isabel Marant Sneaker Neiman Marcus Tampa hosts 9th annual

bicycles with native american a stack of clothing
burberry scarfVelvet a Luxurious High End Fashion London